Casetta armadio in pino impregnato tetto inclinato

3.792,00

Casetta armadio in pino impregnato

Descrizione

Casetta armadio in pino impregnato tetto inclinato
Codice prodotto 599601
Dimensioni: 126 x 51 x h 181/185
Struttura realizzata in legno di conifera impregnato in autoclave

Caratteristiche

Porta doppia mm 600×1730 h
5 ripiani
Pavimento incluso in listoni da 15 mm
Tetto inclinato in pannello OSB 10 mm con guaina bituminosa inclusa

Informazioni

Ingombro massimo tetto incluso: mm 1260 x 510
Misura alla base: mm 1200 x 460
Dimensioni interne: mm 1100 x 360
Altezza parete: mm 1750
Altezza massima tetto incluso: mm 1850
Sporgenza tetto frontale: mm 30

Avvertenze e consigli

Il legno e le sue caratteristiche

L’abete rosso
L’albero di Abete rosso può raggiungere 40 metri di altezza e un diametro di fusto di 70-80 cm.
Proveniente dall’Europa centro settentrionale, questo legname è spesso utilizzato per strutture costruttive di vario genere.

Il pino silvestre
L’albero di Pino Silvestre può raggiungere 40 metri di altezza e un diametro di fusto di 70-80 cm.
Proveniente dal Nord Europa, grazie alla lenta crescita, possiede un legname con particolari caratteristiche di resistenza, ma anche di flessibilità e leggerezza.
Essendo un legno moderatamente resinoso, è particolarmente adatto agli ambienti esterni.

Abete rosso
Peso Specifico
allo stato fresco mediamente 860 Kg/m3

Struttura Istologica
tessitura media, fibratura abbastanza dritta

Ritiro da basso a medio

Caratteristiche meccaniche:

Resistenza a compressione assiale: 38 N/mm2

Resistenza a flessione: 73 N/mm2

Durezza: modesta

Comportamento all‘urto: basso

Modulo di elasticità: 15.000 N/mm2

Certificazioni: si

Pino silvestre
Peso Specifico
allo stato fresco mediamente 880 Kg/m3

Struttura Istologica
tessitura da fine a media, fibratura condizionata dalle condizioni ambientali

Caratteristiche meccaniche:

Resistenza a compressione assiale: 50 N/mm2

Resistenza a flessione: 105 N/mm2

Durezza: da bassa a media

Comportamento: basso da basso a medio

Modulo di elasticità: 13.700 N/mm2

Certificazioni: si

Le fessure da ritiro
Il legno è materia viva, in movimento, soggetta ad una continua trasformazione nel tempo.
La consistenza al tatto, il colore ed il profumo regalano sensazioni uniche.
Tuttavia, a differenza dell’acciaio o del cemento, il legno presenta dei segni caratteristici, spesso erroneamente intesi come difetti, che ne interrompono la regolarità cromatica o la continuità della superficie.
I fenomeni di fessurazione, in particolare, vengono spesso interpretati come segnali di rottura o cedimento, mentre dipendono dall’essiccazione del legno e dal ritiro che consegue alla perdita di acqua in ambienti troppo secchi, o per un’eccessiva esposizione a fonti dirette di calore.
La conoscenza aiuta ad interpretare correttamente le fessure da ritiro: tali segni, così come i nodi o le irregolarità cromatiche, sono manifestazioni della vitalità del legno, e fanno parte della bellezza di questo materiale naturale.